Moltosenso

POR-FESR: come funziona il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
POR-FESR

Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Europeo (FESR) ha come scopo il rafforzamento economico e sociale dei suoi Stati membri, così come il potenziamento della coesione territoriale. Si cerca di equiparare i diversi livelli di sviluppo tra le regioni e tra gli Stati membri dell’Unione Europea. Questo è possibile grazie ad una costante attività di riduzione delle differenze e squilibri tra le regioni, in modo da renderle più smart, più green, più connesse e più vicine ai loro cittadini.

Il FESR stabilisce i suoi obiettivi e definisce un piano di azione con un orizzonte pluriennale; in questo momento è attivo il piano corrispondente al periodo 2021-2027 e sono in fase di definitiva approvazione gli strumenti che regoleranno i finanziamenti. Per raggiungere questi obiettivi, il FESR si presenta come un Programma Operativo Regionale che fornisce finanziamento verso diversi attori pubblici e privati.

In modo più specifico, il FESR ha definito i seguenti assi prioritari per il periodo 2021-2027:

  • Regioni più competitive e intelligenti, mediante attività di innovazione al sostegno delle PMI, la digitalizzazione e la connettività digitale. 
  • Regioni più verdi e resilienti, con un basso livello di emissioni di CO2
  • Regioni più connesse, attraverso il potenziamento della mobilità
  • Regioni più sociali, mediante il sostegno all’istruzione e l’occupazione, l’inclusione sociale e la parità di accesso ai servizi sanitari. Allo stesso modo si intende rafforzare il ruolo della cultura e del turismo sostenibile.
  • Regioni più vicine ai cittadini, grazie allo sviluppo locale e urbano in modo sostenibile.

Finanziamenti Europei: contributi per la regione

Mentre alcuni Fondi di Sviluppo Europeo sono gestiti in modo diretto dalla Commissione Europea, il FESR è gestito da ogni Regione e Paese membro dell’UE, dando in questo modo vita ai diversi Programmi Operativi Regionali (POR FESR) e i Programmi Operativi Nazionali (PON FES). Le risorse destinate per ogni Regione sono determinate in funzione del loro livello di sviluppo economico e industriale. Secondo quanto pubblicato dalla Commissione Europea, solo nel periodo di programmazione 2021-2027, circa 200,36 miliardi di EUR sono stati destinati al FESR. Mentre i programmi in corso per questo periodo sono ancora in fase di approvazione, se si guarda il periodo 2014-2020 a livello italiano, si contano più di 75 Programmi Operativi Regionali e Nazionali.

Il FESR si caratterizza per promuovere lo sviluppo delle singole Regioni partendo non da un comune piano di azione che sia condiviso e implementato in modo unilaterale, bensì originando dall’analisi approfondita dei fabbisogni e delle potenzialità di ogni territorio. Per questo motivo, anche a livello Italiano è possibile trovare delle chiare differenze tra gli ambiti industriali e settori pubblici e privati che sono coinvolti con differenti livelli di intensità all’interno di ogni Programma Operativo Regionale o POR-FESR.

Le attività dei POR-FESR sono realizzate in gestione concorrente. Questo significa che ogni Regione procede alla progettazione e pubblicazione di diversi bandi di concorso pubblico ai cui gli attori pubblici o privati possono applicare. Il livello di finanziamento di ogni bando del POR FESR sarà determinato dai regolamenti regionali, in base alle priorità precedentemente definite e agli attori a cui verranno destinate le risorse -tra cui Organismi di Ricerca, Comuni, Grandi Aziende o MPMI. Grazie al cofinanziamento dei diversi progetti tra il settore pubblico e privato si garantisce un maggior impatto nel raggiungimento degli obiettivi previsti.

Cos’è la Smart Specialisation Strategy del Programma Operativo Regionale

La Smart Specialisation Strategy (S3) è nata nel 2014 come uno strumento che permettesse alle singoli Regioni ed i paesi membri dell’Unione europea di definire gli obiettivi specifici di sviluppo, le priorità e le diverse azioni che dovranno essere eseguite in modo di potenziare gli investimenti in ricerca e innovazione.  

In questo modo, la S3 consiste nella delineazione da parte delle singole regioni, di una roadmap o strategia definita che permetta di guidare in modo olistico le azioni intraprese attraverso i diversi programma di sviluppo, tra cui il POR FESR.

Questo documento diventa il punto di arrivo di un processo di mappatura completo sull’attuale realtà regionale, in cui sono rilevate le diverse opportunità di sviluppo presenti sul territorio così come i problemi di infrastruttura e di competenze che dovranno essere affrontati e risolti. Viene in questo modo identificata un’unica strategia comune a livello regionale che garantisca il raggiungimento degli obiettivi previsti per il FESR a livello europeo e per il POR a livello regionale.

La S3 si caratterizza per essere il frutto di un processo di consultazione pubblica mediante il quale i diversi attori, pubblici e privati, interessati nello sviluppo di determinati settori economici contribuiscono alla definizione di una strategia che sia comune e rifletta veramente la realtà sociale, economica e produttiva della regione.

Consulenza sugli investimenti europei: un aiuto concreto

Consulenza bandi europei: La qualità reale al servizio del risultato. Perché noi?

Nelle realtà pubbliche e private è cresciuta la sensibilità sul tema della progettazione europea. Si moltiplicano offerte di formazione in “Europrogettazione” e negli organigrammi di molte organizzazioni sono comparse figure di responsabili della progettazione.

Allora perché è ancora così difficile aggiudicarsi un progetto europeo? Perché si ha la sensazione che non sia sufficiente riempire la casella di un organigramma con persone che hanno ricevuto la formazione appropriata? Perché sembra che la finanza agevolata sia per pochi eletti?

Perché questo è un lavoro che si apprende in anni di pratica, in cui le competenze accademiche e manageriali possono potenziare ma mai sostituirsi al patrimonio di informazioni, relazioni e di esperienze maturate a contatto con i leader dell’innovazione tecnologica, economica e sociale a livello europeo e con i funzionari responsabili delle complesse procedure amministrative.

Se per te il futuro della tua realtà è più importante delle belle fotografie dei successi passati, allora noi possiamo essere lo strumento che aumenta il tuo potenziale e lo fa dialogare con gli strumenti finanziari idonei.

Se per te fare impresa è uno strumento per creare un mondo diverso, migliore, allora con moltosenso puoi disegnare una traiettoria diversa, nuova, tua.

Scopri i nostri progetti

Torna su